A cena con noi per sentirsi un po’ meno soli…

A cena con noi per sentirsi un po’ meno soli…

Siamo lieti di invitarvi al nostro evento nell’ambito del progetto “Ci vediamo martedì” in co-progettazione con l’Associazione Amiko Parkinson rientrante nel bando DGR 699/2018 finanziato dalla Regione Emilia Romagna.

Martedì 29 ottobre, quindi, vi aspettiamo presso la Casa del Volontariato in via Berlinguer 19 a Castel Maggiore, per raccontarci l’esperienza di quest’anno assieme durante i laboratori di arteterapia, musicoterapia, psicomotricità, stimolazione cognitiva e supporto psicologico.

L’evento era un modo per salutarci ma data l’importanza e la valenza del progetto la Regione ha deciso di prorogarne la scadenza al 31 dicembre 2019.  così facendo avremo modo di spiegare ciò che è stato fatto e ciò che continueremo a fare.

Per chi non ha avuto modo ancora di incontrarci e usufruire di questi servizi, gratuitamente offerti, avrà modo di farlo in questa occasione, seguita poi da una cena, anch’essa gratuita, a cui potremo prendere parte tutti per trascorrere un momento conviviale.

Ricordiamo che l’evento è esteso a tutti, non solo a chi vive la malattia, non solo a chi vive momenti di solitudine costretta, ma anche ai familiari e caregivers. Vi attendiamo numerosi.

Interventi a favore delle persone con disabilità

Interventi a favore delle persone con disabilità

La guida, frutto della sinergia istituzionale tra Agenzia delle Entrate, Inps, Inail e Regione Emilia-Romagna. La pubblicazione è nata con l’obiettivo di fornire un supporto e uno strumento di orientamento alle persone disabili e ai loro familiari in un linguaggio semplice e chiaro, comprensibile anche dai non addetti ai lavori.

Per ogni ambito sono indicati i link per approfondire l’argomento e i recapiti per ricevere informazioni e assistenza. La guida è disponibile sul sito internet regionale a questo indirizzo: https://emiliaromagna.agenziaentrate.it/?id=14026

Angolazioni rotonde è una guida che tratta l’accessibilità motoria e si rivolge anche a chi utilizza la sedia a rotelle. Offre infatti proposte di percorsi nel verde, mappati e raccontati, descrivendo anche sei aree cittadine per scoprire Bologna e le sue innumerevoli bellezze e opportunità, le sue attività, i negozi, i luoghi culturali con l’occhiello di riguardo collegato all’accessibilità. Sono segnalati inoltre i parcheggi H, le farmacie, le ciclofficine e i negozi ortopedici per fornire indicazioni dedicate.

Nella voce indicazioni pratiche sono inoltre indicate tutte le modalità per richiedere i servizi di assistenza per riuscire a utilizzare i mezzi pubblici.

www.cervelliinazione.it

CCSVI: Tesseramento 2020

CCSVI: Tesseramento 2020

Dal 1 ottobre è partita la campagna dell’Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla Onlus.

Associandoti ci permetterai di creare nuovi progetti a favore della nostra comunità associativa. Inoltre il numero dei soci è un dato fondamentale perché è uno dei parametri sul quale le istituzioni pubbliche e private misurano l’importanza e l’attività di un’associazione. La quota d’iscrizione come socio ordinario, per il 2020 è pari a 20 euro, sia nel caso di iscrizione sia nel caso di rinnovo. Chi si iscrive all’Associazione nazionale è contemporaneamente iscritto all’Associazione regionale di domicilio qualora esista una sezione costituita e federata con L’Associazione nazionale.

Una volta iscritto all’Associazione riceverai con cadenza quadrimestrale (1 Marzo, 1 Luglio e 1 Novembre) il nostro notiziario Star Meglio. Contestualmente al notiziario saranno spedite le tessere associative relative alle iscrizioni dei quattro mesi precedenti.

Queste le diverse modalità di iscrizione:

Soci regolarmente iscritti negli anni precedenti

sono tenuti solamente a versare la quota annuale tramite Conto Corrente Bancario o Conto Postale secondo le coordinate sotto riportate, senza compilare alcun modulo d’iscrizione.

Per i nuovi soci che non si sono mai iscritti in precedenza.

Chi si iscrive per la PRIMA volta all’Associazione è invitato a:

1) Effettuare il versamento della quota tramite Conto Corrente Bancario o Conto Corrente Postale Secondo le coordinate riportate in basso su questa pagina, oppure procedere al pagamento sicuro PayPal dal modulo d’iscrizione.

2) Compilare il modulo d’iscrizione presente a fondo pagina: i dati anagrafici inseriti nella causale del versamento devono SEMPRE coincidere con i dati anagrafici che saranno inseriti nel modulo d’iscrizione.

Le coordinate per il versamento in caso di nuova iscrizione, rinnovo o donazione sono:

Conto Corrente Bancario

IBAN: IT14X0638502401100000009298

intestato a: ASSOCIAZIONE CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA – ONLUS

c/o Cassa di Risparmio in Bologna S.p.a.

Via Farini, 22 40124 Bologna

Conto Corrente Postale

c/c n. 000003334608

intestato a: ASSOCIAZIONE CCSVI NELLA SCLEROSI MULTIPLA ONLUS

IBAN: IT58V0760102400000003334608

Causale: nel caso di iscrizione o rinnovo, indicare come causale del pagamento: “iscrizione a CCSVI nella SM”, il nome e cognome del richiedente l’iscrizione e l’anno.

Es.: “Iscrizione a CCSVI nella SM, Fabio Bianchi 2020”.

Ad un passo dalla cura della sclerosi multipla

Ad un passo dalla cura della sclerosi multipla

La dottoressa su Metcalfe, un ricercatore associato senior dell’Università di Cambridge, ha scoperto un cambiamento all’interno della cellula immunitaria che potrebbe essere “ripristinato” per tornare alla normale attività. Uno dei principali elementi della ricerca preclinica riguarda il fattore inibitore della leucemia (LIF): una piccola proteina di segnalazione che agisce sulle cellule staminali del corpo. “[LIF] è in grado di attivare queste cellule per sostituire le cellule danneggiate. durante la riparazione dei tessuti, ad esempio la riparazione di un muscolo lacerato “, afferma Metcalfe. “Un altro ruolo importante di LIF è quello di mantenere un sistema nervoso centrale sano, proteggendo i nervi e mantenendo la mielina”.

Storia

Nel 2013, ha fondato la società Cambridge LIF-NanoRx per ulteriori ricerche. La sua idea era quella di guidare una dose misurata di minuscole particelle specializzate sui nervi danneggiati e ripararli. Tuttavia, quando le particelle LIF sono state impiantate come agente terapeutico, ha scoperto che il corpo ha rotto LIF dopo 20 minuti. Essi sono così piccoli che la superficie è molto più grande della massa. Le loro proprietà e dimensioni speciali li rendono particolarmente adatti per erogare terapie all’interno delle cellule.

Nanoparticelle

La dottoressa Metcalfe ha prodotto nanoparticelle utilizzando lo stesso tipo di materiale dei punti di dissoluzione. Li ha combinati con la proteina LIF per prolungare la vita dell’agente riparatore nel corpo – e finora il suo test ha avuto molto successo. LIF non solo ha il tempo di raggiungere le aree danneggiate, ma le nanoparticelle alla fine si dissolvono all’interno del corpo, lasciando solo anidride carbonica e acqua.

Inversione Ciò significa che il trattamento a doppio colpo di Metcalfe può invertire l’autoimmunità mentre ripara il danno che ha causato al cervello di un paziente.
Sebbene la ricerca della Dott.ssa Metcalfe si sia concentrata sulla sclerosi multipla, spera di modificare questi risultati per fare lo stesso con la psoriasi e il diabete – e se può sviluppare la tecnica per attraversare la barriera emato-encefalica, potrebbe anche essere usata per curare la demenza. A seconda dell’interesse delle società farmaceutiche e degli investitori privati ​​nei finanziamenti, i test sull’uomo potrebbero iniziare nel 2020.