Nord e Sud uniti nella salute e nella prevenzione

Nord e Sud uniti nella salute e nella prevenzione

Il 7 luglio 2019, a Lecce, nel corso dell’assemblea nazionale dei soci si è provveduto non solo a ratificare le modifiche allo statuto nazionale così come deliberato nel corso della assemblea nazionale del 5 aprile u.s., in ottemperanza alla riforma del terzo settore, ma si è proceduto contestualmente a nominare il gruppo operativo pugliese che si impegnerà a dar vita alla nostra rappresentanza anche in Puglia.

Strategico, per raggiungere questo obiettivo, si è rivelato il rapporto che da tempo abbiamo instaurato con il Centro polispecialistico Medinforma che, insiste con le proprie strutture, non solo a Bologna ma, appunto, anche in Puglia.

Abbiamo, poi, coinvolto il dottor Pietro Aldo Siciliano, ricercatore presso il CNR e presidente della rete IMM – INNOVALL, che nell’ambito della salute è una fucina di iniziative possibili: dalla telemedicina alla medicina avanzata, dalla diagnostica molecolare all’approccio terapeutico avanzato. Da questo incontro sono nati anche i presupposti per esportare il Progetto emiliano Verso Borgo Salus anche in Puglia.

Il dottor Siciliano, nel contesto dell’incontro, non solo ha invitato la costituenda associazione pugliese, nelle persone di Pedro Pablo Pasculli, Francesco Narducci e Donato Francesco Bianco, a partecipare all’evento spettacolare che sta organizzando per finanziare e pubblicizzare tale progetto ma non ha mancato di informarci brevemente su quanto emerso recentemente in Puglia nell’ambito del Convegno “Living lab salute: verso puglia digitale 2020“.

https://www.innova.puglia.it/home/-/asset_publisher/s92Rnms1OaMO/content/living-labs-salute-il-resoconto