Associazione

La Regione Emilia Romagna si è impegnata a confermare la copertura economica per Brave Dreams - COMUNICATO STAMPA

LOGO

Agli Organi di Stampa

L’Associazione CCSVI – SM Onlus, che da anni si batte per il riconoscimento della Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale - la nuova patologia venosa scoperta dal prof. Paolo Zamboni (Università di Ferrara) -  e della sua correlazione con la Sclerosi Multipla, esprime tutta la propria soddisfazione e speranza dopo che ieri al Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna si è votato, all’unanimità, un ordine del giorno che “impegna la giunta a confermare la copertura economica”  per ‘Brave Dreams’ (BD), la sperimentazione guidata da Zamboni, e a farla partire entro tre mesi.

“Vorrei 2012″ domani a Cesate durante il concerto degli ENERBIA!

Vorrei2012

Mercoledì 21 Dicembre alle ore 21.00 presso la Chiesa Parrocchiale dei Santi Alessandro e Martino – Via Cesare Battisti, 1 a Cesate (MI), i volontari dell’Associazione CCSVI e Sclerosi Multipla Lombardia onlus saranno ospiti della rassegna “Musica dei cieli”  dove ci sarà il concerto natalizio “DORMI DORMI BEL BAMBIN” eseguito dal gruppo ENERBIA

CCSVI nella SM - Gorizia presente a Telethon

Grazie alla collaborazione della squadra C.D.A.P.U. “Circolo Dipendenti Amministrazione Provinciale Udine”, la nostra Associazione ha potuto sfilare alla staffetta Telethon 24X1 ORA che si è svolta a Udine nelle giornate del 16 e 17 dicembre. 

Regione FVG: nuove importanti adesioni alla petizione

UdineProvincia

La petizione pubblica promossa dall'Associazione e consegnata in Regione Friuli Venezia Giulia che chiede il ripristino immediato dell'erogazione di diagnosi e cura della CCSVI  e l'avvio di centri multidisciplinari per il suo trattamento, continua a raccogliere l’appoggio delle amministrazioni pubbliche locali: anche la Provincia di Udine e i Comuni di Bordano, Santa Maria la Longa, Pradamano, Resia, Pavia di Udine, Sedegliano, Mereto di Tomba hanno aderito!

In arrivo le tessere dell’Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla - Onlus

tessera2011

In questi giorni sono in spedizione le tessere dei soci che hanno correttamente effettuato l'iscrizione all'Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla - Onlus alla data 31 ottobre 2011.

PETIZIONE ON LINE di Assi.SM Onlus a tutela dell'immagine del Dott. Salvi

PetizioniOnline
L'Associazione Assi.SM Onlus ha avviato una petizione a tutela dell'immagine del Dott. Fabrizio Salvi, duramente attaccato dal Prof. Comi durante la puntata di "Report" del 4 dicembre 2011. Anche la nostra Associazione sostiene con convinzione la petizione.

Studiare la CCSVI in Sardegna è importante e urgente, anche per Elisa.

Sardegna_Mappa

In Sardegna stiamo assistendo in questi giorni ad un dibattito mediatico e politico inerente i finanziamenti alla ricerca sulla CCSVI che ci lascia profondamente indignati.

Lettera al Dott. Rinaldi per Brave Dreams

LOGO

Pubblichiamo la lettera inviata ieri al Dott. Rinaldi, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara, al quale abbiamo chiesto di fornire informazioni sullo stato di Brave Dreams.

CCSVI nella SM - Veneto - 17 e 18 Dicembre: A Natale regalaci un sogno, stappiamo assieme la CCSVI

Quest'anno l'Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla - Veneto, in occasione delle festività Natalizie, scenderà in alcune piazze e centri commerciali Veneti per fornire informazioni e raccogliere fondi a favore della ricerca contro la Sclerosi Multipla.

A seguito del servizio di Report del 4 dicembre 2011 - COMUNICATO STAMPA

LOGO

Agli Organi di Stampa

 

Il servizio “c’è chi dice NO: Paolo Zamboni” andato in onda ieri sera a Report su rai3, ha chiaramente e tristemente evidenziato ciò che i malati di sclerosi multipla sono costretti a subire da anni: il coraggio di una scoperta rivoluzionaria e scientificamente inattaccabile, contrastato e irragionevolmente osteggiato dalla classe neurologica italiana, dietro alla quale si nascondono pesantissimi conflitti di interessi, nel mezzo di un’anarchia di privati che sono diventati per i malati l’unica via di salvezza sui quali la Regione Emilia Romagna risponde di non sapere!

Condividi contenuti